domenica 19 dicembre 2010

"IL COSIDDETTO DIRITTO AL LAVORO" di Paolo Franceschetti... REPLICA di MDD!!!



PREMESSA :
Ho letto solo stanotte questo post di Paolo Franceschetti sulla Costituzione.
Pur rispettando le opinioni altrui, non posso non criticarlo, secondo me, le contraddizioni sono tante.

Andrebbe ricordato questo articolo: «L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. 
La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione»

Si afferma, giustamente, che i alcuni padri fondatori della Repubblica fossero massoni, e qui possiamo anche essere d'accordo, è un dato di fatto incontrovertibile. Ma questo cosa significa ???
ASSOLUTAMENTE NULLA...
Nel senso che, tutti gli stati, democratici e non, sono di ispirazione massonica, NESSUN ESCLUSO ...
Questo post è stato scritto dalla stessa persona che GIUSTAMENTE osteggia il TRATTATO DI LISBONA, Trattato che vorrebbe proprio andare a colpire ciò che Paolo stesso auspica, andando nella sua stessa direzione culturale...
Poi sappiamo che talvolta diventano parole al vento, ma sono dei modelli ideali, senza sarebbe ancora peggio...
La globalizzazione ed il TRATTATO DI LISBONA, auspicano proprio un cambiamento RADICALE di questi punti fondamentali per la vita democratica o per quello che rimane di buono di una pseudo-democrazia quale è la nostra, o come dovrebbe essere stata, se si fosse seguito MEGLIO la sacralità di alcuni dei suoi articoli costituzionali...

PARTE 1° :
Il TRATTATO DI LISBONA, vuole e già lo sta facendo, spostare l'asse culturale-istituzionale sempre più a DESTRA, e per destra intendo anche ed ovviamente la finta sinistra partitica che fa il gioco della destra, essendo di fatto anch'essa destra, NEI FATTI, essendola diventata, proprio auspicando ALTRO, rispetto all' articolo 1 ...
L'articolo 1 ha una valenza altissima sociale e culturale, un pò come dire che " LA GIUSTIZIA E' UGUALE PER TUTTI "... E' un simbolo, magari non cagato, ma concettualmente valido.
Il fatto che nella realtà empirica non lo sia, non è certo colpa del concetto di giustizia in se', semmai è colpa della SUA MANCATA APPLICAZIONE, a causa dell'esercizio PRIVATISTICO del potere costituito.
La sacrosanta necessità che ogni individuo DEBBA AVERE un lavoro, che sia indipendente ECONOMICAMENTE e quindi possa condurre una vita dignitosa per se ed i propri cari e la collettività, se vuole vivere in una determinata comunità. Ed è una priorità ASSOLUTA, senza la quale non potrebbe esistere alcuna forma di stato di diritto...
Non è solo un discorso di buon senso, LOGICO ED OGGETTIVO, ma una necessità STRUTTURALE per uno stato che si voglia definire AVANZATO, POPOLARE E DEMOCRATICO...
Se uno ha la fortuna di non dover lavorare, nessuno lo obbliga, anzi, sta bene lui :-) Non c'entra nulla questo discorso.

La nostra Costituzione, è avanti anni luce rispetto a quelle di stampo anglosassone, sarà il tuo tanto e giustamente odiato TRATTATO DI LISBONA a parificare la nostra alle LORO, ancor più fasciste legislazioni ...
Il fatto che in Italia, dopo il boom economico degli anni 60 e le rivoluzioni culturali degli anni 70, si sia spostato l'asse politico-culturale sempre più a destra, cioè nella direzione NEo aristocratica del N.W.O., NON significa negare la GIUSTEZZA di tali articoli.
Semmai, come per la giustizia, è che non sono MAI STATI APPLICATI, o almeno non lo sono mai stati abbastanza, E non il fatto che essi siano sbagliati o, come affermi tu, siano DEMENZIALI E TOTALITARI ...
TOTALITARIA è la visione del N.W.O. che vorrebbe bandire tutto ciò che, nelle costituzioni democratiche o monarchie costituzionali, va nella direzione "socialista" del vivere, quindi in quei RARI aspetti realmente democratici REALIZZATI...

Il problema è che, PURTROPPO, la nostra POLITICA non ha mai seguito questi Articoli costituzionali, ma l'ha fatto poco e male, li ha strumentalizzati, ma questo significa appunto che sono VALIDI, sono DEMOCRATICI, senza di essi saremmo già nel N.W.O. senza alcuna difesa, senza nessuna ancora di salvataggio, senza nessuna regola, E GIA' CI SIAMO QUASI ...
Se poi, masochisticamente, al posto che riequilibrare L'ASSE, andiamo a smantellare anche quei pochi appigli democratici che ci riguardano, ALLORA ACCOMODIAMOCI ...
Anzi, aboliamo anche lo sciopero, tanto cazzo serve, se il lavoro NON E' PIU' UN DIRITTO COSTITUZIONALE, andiamo a manganellare anche gli studenti, cazzo vogliono, cosa pretendono di difendere, avranno interessi loschi questi studentelli sinistrorsi ???

Il TRATTATO DI LISBONA, vuole in previsione, azzerare tutti quegli Articoli costituzionali che vanno in una direzione sociale e popolare, quindi DEMOCRATICA, vuole incorporare la nostra e le altre costituzioni europee per FONDARNE una di stampo globale e fascista assoluta, dove il cittadino non avrà più neanche quei pochi diritti costituzionali sacri, garantiti fino ad oggi, sicuramente mal garantiti, ma in previsione ELIMINATI ...
Si passerà da una FRAGILE E VACUA PSEUDODEMOCRAZIA, con tutte le sue nefandezze, mafie e schifezze varie, LA NOSTRA, ad una ancor più TERRIFICANTE ed ASSOLUTA costituzione proto-sinarchica, dove anche quei pochi e rari aspetti democratici costitutivi, saranno di colpo cancellati, resi CONCETTUALMENTE OBSOLETI.
Ovviamente, mi rendo perfettamente conto, dei limiti della costituzione, del fatto che alcuni ARTICOLI, non siano empiricamente concretizzati nel vivere quotidiano o che lo siano solo in parte, ma ALLORA, difendiamo a spada tratta, ciò che rimane di VALIDO e rafforziamo, semmai, determinati aspetti, piuttosto che auspicare il loro cambiamento IN SENSO ANCOR PIU' PRIVATISTICO E TOTALITARIO, CAMBIAMENTO GIA' AUSPICATO DAL N.W.O. 

SEGUONO MIEI COMMENTI CRITICI A...

PART 2° :
PAOLO: “la repubblica italiana è fondata sul lavoro”.
Nesuno si sofferma mai a riflettere sull’assurdità logica, giuridica, e filosofica, di questa norma.
Cosa significa che una repubblica è fondata sul lavoro? Nulla.
Giuridicamente una repubblica si fonda su tante cose. Sulla legalità. Sulla giustizia. Sull’equilibrio dei diritti. Sul rispetto delle leggi. Sull’equilibrio tra poteri dello stato.
Ma non si fonda, né dobrebbe fondarsi, sul lavoro. Non a caso credo che il nostro sia l’unico caso al mondo di una Costituzione che abbia messo il lavoro all’articolo 1, tra i fondamenti della Repubblica. Non a caso neanche repubbliche dittatoriali come la Cina o la Russia contengono una disposizione tanto demenziale.

MDD: PENSO CHE LA NOSTRA COSTITUZIONE SIA LA PIU' AVANZATA DI QUELLE ATTUALI FINTO-DEMOCRATICHE ODIERNE, PROPRIO PER MERITO DI QUESTO "PENSIERO", PENSO CHE L'ARTICOLO 1, SIA LA PROVA OGGETTIVA E LOGICA DI TALE ORIGINALITA' E MODERNITA', RISPETTO AD ALTRE ANCOR PIU' TOTALITARIE ED IMPOPOLARI DELLA NOSTRA ...
PENSO CHE SIA IL RISULTATO DI IDEE REALMENTE "SOCIALISTE" E DEMOCRATICHE, IMPOSTE E VOLUTE ANCHE DOPO LA RESISTENZA, REALIZZATA PRINCIPALMENTE, DA COMUNISTI E SOCIALISTI PIU' ALTRI, almeno negli aspetti più democratici...
QUINDI, NEL BENE E NEL MALE, LA LOGICA RISPOSTA E CONSEGUENZA A CIO' CHE C'ERA PRIMA ...

PAOLO: L’idea di uno stato fondato sul lavoro è infatti una sciocchezza per vari motivi.
Prima di tutto perché ciò presuppone che il giorno che venga trovato un modo per far avere a tutti, gratuitamente, cibo e un tetto, e la gente fosse dispensata dal lavorare, lo stato dovrebbe crollare. Il che ovviamente è giuridicamente un non senso.
Quindi il primo dei presupposti errati di questa norma è proprio quello giuridico.
In secondo luogo perché se la repubblica fosse fondata sul lavoro, ne deriverebbe che i soggetti peggiori della società sarebbero i preti, i monaci e le suore di clausura, il Papa, il Dalai Lama, gli asceti, coloro che vivono di rendita, chi si dedica solo al volontariato, i politici (la maggior parte dei quali non ha mai lavorato in vita sua) ecc.
Il lavoro infatti è considerato un diritto.
Ma riflettendoci bene, il lavoro non è un diritto.
Il lavoro è – o dovrebbe essere - una libera scelta per esplicare la propria personalità.
Il lavoro è un dovere per coloro che non hanno abbastanza denaro per vivere.
Il lavoro è poi una scelta di vita, in quanto dovrebbe essere l’espressione della personalità del soggetto.

MDD: IL GIORNO CHE VENGA TROVATO UN MODO PER FAR AVERE GRATIS IL CIBO???
E nel frattempo???
:-)
NESSUNO DARA' MAI CIBO AD ALCUNO A GRATIS, SOPRATTUTTO OGGI, ANZI, L'ELIMINAZIONE DI CERTI ARTICOLI, FAVORIRA' ANCOR PIU' LA DIPENDENZA DEL CITTADINO AL COSPETTO DEL POTERE COSTITUITO ...
IL LAVORO, IN UNA SOCIETA' ORIZZONTALE E NON VERTICALE, E' IN PRIMIS UN DIRITTO.
SE CIO' NON FOSSE, SAREMMO ANCOR PIU' SCHIAVI DI QUELLO CHE GIA' SIAMO, INFATTI, IL SISTEMA STA OPERANDO PER ABOLIRE DETERMINATE CARATTERISTICHE SOCIALI IN OGNI STATO, ABOLENDO DI FATTO LO STATO DI DIRITTO ...                        
IL LAVORO E' UN DIRITTO, UN SACROSANTO DIRITTO PER LA DIGNITA' UMANA E DOVREBBE ESSERLO PER TUTTI...
POI DICI CHE, NEL CASO FOSSE REALISTICAMENTE FONDATA SUL LAVORO, ALLORA I PRETI ED IL DALAI LAMA SAREBBERO SOLO DEI PIDOCCHI E PARASSITI ...
ASSOLUTAMENTE SI ...
LO SONO, SONO PARASSITI.
:-) AL POSTO DI PENSARE AL DALAI LAMA, PROVA A PENSARE AL LIVELLO CHE SIAMO ARRIVATI DAGLI ANNI 80 AD OGGI, CON UN VENTENNIO BERLUSCOIDE A 360° TESO A RESTRINGERE IL DIRITTO AL  LAVORO, ABBASSANDO SEMPRE DI PIU' IL LIVELLO QUALITATIVO, INTRODUCENDO FORMULE SEMPRE PIU' REPRESSIVE SUI DIRITTI SOCIALI, SULLA NON NECESSITA' DI AVERE UN LAVORO FISSO, SUL FATTO, A BREVE, DI NON POTER PIU' CONTRATTARE SINDACALMENTE PER NON ESSERE SCHIACCIATI DALLA PIRAMIDE...
TUTTI I POLITICI, DESTRA E SINISTRA, CIOE' ESTREMA DESTRA E DESTRA, HANNO VOLUTAMENTE ATTACCATO IL SACROSANTO DIRITTO AL LAVORO, RENDENDOLO PRECARIO, INTRODUCENDO I LICENZIAMENTI, NON RINNOVANDO MAI I CONTRATTI, COMBATTENDO I SINDACATI, ORAMAI, QUASI TUTTI COLLUSI COL SISTEMA...
E NOI PER FINIRE IN BELLEZZA, VOGLIAMO ANCHE TOGLIERE DI MEZZO L'ARTICOLO 1, MA ALMENO UN CAZZO DI RICORDO DI UN SIMBOLO, ALMENO LA MEMORIA STORICA DI UN'IDEA GIUSTA...???
SAREBBE IL COLPO DI GRAZIA, CHE APPUNTO STANNO SFERRANDO QUELLI DELLA SINARCHIA, RICORDI ???
SINARCHIA.
GRAVE AFFERMAZIONE,QUELLA CHE IL LAVORO SAREBBE UN DOVERE PER CHI HA LA SFIGA DI NON AVER ABBASTANZA DENARO PER VIVERE.
MA BEATO ALLORA CHI CE L'HA QUESTO "DANARO" PER VIVERE, BEATI GLI ULTIMI CHE SARANNO I PRIMI, AGGIUNGO IO... !!! 
:-)


PAOLO: Chi ama dipingere vivrà di pittura; chi ama la giustizia cercherà di fare il giudice o l’avvocato; chi ama i soldi cercherà di lavorare in banca e così via. Ma ben possono esserci scelte alternative altrettanto nobili. Basti ricordare che le più grandi religioni del mondo si basano sulla figura dei loro fondatori, che non erano certamente lavoratori e che i primi discepoli di queste persone tutto erano tranne che lavoratori. Cristo non era un lavoratore e i anche i discepoli non erano tali ; o meglio, lo erano proprio finchè non hanno incontrato Cristo.
La stessa cosa vale per Budda e i suoi discepoli che erano dei mendicanti, e tutt’oggi i monaci buddisti vivono sempre di carità.
Una persona che accudisce i propri figli e fa vita solo casalinga non fa una scelta meno nobile di un dipendente delle poste, o di un funzionario di banca, o di un magistrato o un avvocato (che spesso passa la vita a dirimere questioni condominiali e cause assicurative, cioè occupandosi di cose infinitamente meno nobili dell’educazione di un figlio).
Ricordiamo poi che la maggior parte dei politici non ha mai lavorato in vita sua. D’Alema e Bertinotti, che difendono i diritti dei lavoratori, non hanno mai lavorato né hanno mai creato veramente lavoro (al di fuori di quello delle cooperative rosse che serviva e serve per mantenere i partiti di sinistra).
Quindi il concetto del lavoro come diritto, e come fondamento della Repubblica, non sta in piedi né filosoficamente né giuridicamente, né dal punto di vista logico.
E’ una delle balle giuridiche più colossali che ci abbiano mai raccontato.
A questo punto occorre capire perché al lavoro è stata data un’importanza così grande, introducendo nella Costituzione dei concetti falsi e che non hanno alcune attinenza con la realtà.

MDD: CHI AMA DIPINGERE VIVRA' DI PITTURA ???
CRISTO E BUDDA NON ERANO LAVORATORI ???
A PARTE CHE, SIA CRISTO CHE BUDDA, SONO TRASMUTAZIONI ALCHEMICHE DI FIGURE METAFORICHE. MODELLI ARCHETIPICI E NON, OVVIAMENTE, PERSONE FISICHE NELL' ACCEZIONE DI UMANO-DIVINA.
POI, QUESTO DEVI DIRLO DURANTE UNO SCIOPERO, DILLO AGLI EXTRACOMUNITARI ARRAMPICATI SUI CAPANNONI CHE CRISTO NON LAVORAVA, VACCI CON UN PRETE, COSI' LI ESORCIZZA.
ALTRO CHE BUDDA, CHE AVEVA LA PANCIA PIENA, PARASSITA ANCHE LUI, COME TUTTI LE ICONE.
:-)

PAOLO: L’effettivo stato di cose.
Il reale significato delle norme sul lavoro previste dalla nostra Costituzione possono essere capite se si conosce il meccanismo effettivo con cui il nostro sistema massonico funziona.
Il sistema massonico funziona, effettivamente sul lavoro.
Il lavoro è infatti il grosso problema della società attuale. Se voi chiedete a qualcuno qual è la più grande preoccupazione oggi, in Europa, vi diranno: il lavoro. Non c’è lavoro.
Cosa promette un politico in cambio di voti? Un lavoro.
Perché la mafia al sud è tenuta in considerazione più dello stato? Perché dà lavoro.
Perché la maggior parte delle persone, oggi, è spinta ad entrare in massoneria? Per cercare lavoro o per aumentare quello che ha.
Se non ti allinei alle direttive del sistema qual è la punizione più immediata che subisci? La perdita del lavoro.
Perché un magistrato copre un omicidio, un poliziotto non indaga, un dipendente pubblico commette una scorrettezza, un giornalista non pubblica una notizia importante? Perché altrimenti perdono il lavoro.
Perché si danno le mazzette per avere gli appalti? Perché altrimenti l’appalto non ti viene assegnato (ovverosia non hai lavoro).
Perché la maggior parte della gente non sa cosa è il signoraggio, cosa sono le scie chimiche, cos’è la massoneria? Perché la TV non informa su questo, per informarsi da soli ci vuole troppo tempo, e la gente non ha tempo perché “deve lavorare”.
In altre parole, il lavoro, con i suoi perversi meccanismi per il suo mantenimento, è lo strumento che viene usato dai poteri occulti e dalla politica per poter piegare i cittadini.
In tal senso, allora, l’articolo 1 è perfettamente coerente col sistema attuale e allora acquista un senso. La repubblica (massonica) si fonda sul lavoro.

In altre parole l’articolo 1 dovrebbe più correttamente essere letto in questo modo:
L’Italia è una repubblica massonica, fondata sul lavoro, e il potere massonico, per mantenersi, ha bisogno di gente che sgobbi 12 ore al giorno senza mai alzare la testa per pensare, altrimenti capirebbe l’inganno in cui la teniamo”.

MDD: IL LAVORO E' IMPORTANTE, RIVOLUZIONARIO E PERICOLOSO
TU CONFONDI, NON HO ANCORA CAPITO SE VOLUTAMENTE O MENO, IL  DIRITTO AL LAVORO, GIUSTO ED EQUO, CON LO SFRUTTAMENTO DEL LAVORO PROTRATTO DAL SISTEMA, CHE OPERA, ELIMINANDO SOCIALMENTE COLORO CHE POSSONO AVERE UNA DIGNITA', UNA COSCIENZA DI CLASSE, ELIMINANDO DI FATTO LA POSSIBILITA' DI ESSERE LIBERI CITTADINI, SOPRATTUTTO, PER CHI DEVE LAVORARE E NON HA LA FORTUNA CHE IPOTIZZI TU...
CERTO CHE E' STRUMENTALIZZATO DALLA MASSONERIA E DAL SISTEMA.
CERTO CHE FU PRIORITA' RELIGIOSA IL MOTTO, "ORA ET LABORA"...

MA PROPRIO PER L'ESATTO CONTRARIO, PROPRIO PERCHE' IL POTER LAVORARE, RAPPRESENTA IL LASCIAPASSARE PER LA LIBERTA' IN QUESTO MONDO, SEMPRE CHE UNO NON ABBIA LA FORTUNA DI NON LAVORARE, PER ALCUNI E' UN PIATTO DI MINESTRA...
E' PER QUESTO CHE IL SISTEMA, NON FA ALTRO CHE ATTACCARE IL DIRITTO AL LAVORO, PERCHE' LO TEME, PERCHE' LO COMBATTE DA SEMPRE, PERCHE' VORRA' ELIMINARLO PRIMA O POI, PER RICATTARE E TENERE BASSA LA VIBRAZIONE.
QUESTO SCOMODO ED OBSOLETO ARTICOLETTO FATTO DA COMUNISTI, CHE PRIMA CONCESSE LA SUA EDIFICAZIONE PER MOTIVI STRUMENTALI, MA ORA, VENUTI MENO, E' DIVENTATO SOLO UNO SCOMODO VIRUS, CHE DI FATTO RALLENTA L'EDIFICARSI DEL NUOVO IMPERO PLANETARIO...
QUINDI, CIO' NON SIGNIFICA CHE NON SIANO PIU' VALIDI, INFATTI, L'AGENDA DEGLI ILLUMINATI OPERA ED OPERERA' CONTRO I DIRITTI DEI LAVORATORI E LO FARA' ANCHE A LIVELLO SIMBOLICO, COSTITUZIONALE, CAMBIANDO I CONNOTATI STRUTTURALI E CULTURALI DEI VALORI DEMOCRATICI RIMASTI ANCORA IN VITA... 
ANCORA PER POCO, IN VERITA'... !!!

PAOLO: Effetti della normativa a tutela dei lavoratori.
A questo stato di cose si sono aggiunte le leggi che proteggono il lavoratore a scapito del datore di lavoro.
Queste leggi sono l’attuazione dell’articolo 4 della Costituzione, che dice espressamente che “la repubblica riconose a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che favoriscono il loro diritto”.
Il risultato delle leggi che hanno promosso la condizioni che favoriscono i diritti dei lavoratori è sotto gli occhi di tutti: l’impossibilità per il lavoratore di licenziare in tronco il lavoratore sgradito (anche se ha rubato, se è un nullafacente, ecc.), nonché la nostra demenziale politica fiscale, che ci fa pagare tasse anche per l’aria che respiriamo, hanno prodotto lavoro in nero, stipendi ridicoli, e lo sfruttamento sistematico di intere categorie di lavoratori da parte dei datori di lavoro.
Questa normativa ha raggiunto il risultato esattamente contrario a quello programmato dall’articolo 4; infatti danneggia il lavoratore, perché distorce il rapporto di forza tra lavoratori e datori di lavoro. Mi spiego.
Il rapporto di lavoro dovrebbe essere basato sulla parità delle parti. Io lavoratore ho bisogno di lavorare per vivere; ma anche tu, datore di lavoro, hai bisogno del lavoratore altrimenti la tua azienda non funziona.

MDD: STIAMO VIVENDO IN UN MOMENTO STORICO CRITICO, LA BASE HA SEMPRE MENO POTERE E DIRITTI, E TI PREOCCUPI DI POTER LICENZIARE E SBATTERE A CASA I LAVORATORI ???
E' QUELLO IL PROBLEMA DELLA CRISI FINANZIARIA... ???
E' UN PO' COME DIRE, CHE TI PREOCCUPI DI UN FIAMMIFERO ACCESO, MENTRE STA BRUCIANDO, NON LA CASA, MA LA CITTA' INTERA... !!!
E ALLORA SPEGNIAMOLI STI CERINI RIMASTI, LICENZIAMO ANCORA UN PO', FORZA FACCIAMOLO, RENDIAMO IL LAVORATORE ANCOR PIU' PRECARIO E RICATTABILE, ANDIAMO NELLA DIREZIONE CHE VUOLE ED AUSPICA ANCHE IL SISTEMA MASSONICO NEOARISTOCRATICO...
RENDIAMO ANCORA PIU' INCIVILE LA SOCIETA' E DIVISA IN CASTE, FONDIAMO STA PIRAMIDE ASSOLUTA...

PAOLO: Il sistema di leggi che riguardano il mondo del lavoro invece, tassando dissennatamente gli imprenditori, facendo mancare il lavoro ovunque grazie alla crisi, e impedendo il licenziamento arbitrario, ha prodotto come risultato un sistema in cui la gente va a mendicare il lavoro da datori di lavoro che il più delle volte lo concedono come se fosse un favore; favore di cui i lavoratori devono ringraziare, spesso facendosi umiliare pur di non perdere il lavoro, subendo ricatti sessuali e non, ecc.
La corruzione nei concorsi pubblici, volta a selezionare non i migliori, ma i più corrotti e i più raccomandati in tutti i settori della vita pubblica, nella magistratura, in polizia, negli enti pubblici, ecc., ha portato come ulteriore conseguenza una classe di lavotori demotivata; la maggior parte di essi infatti non hanno scelto il lavoro in base alle loro capacità, ma in base ai posti che ha reso dosponibile il sistema.

MDD: DOPO CIO' CHE AUSPICATE TU E MARCHIONNE :-), MA ANCHE IL TRATTATO DI LISBONA, LA GENTE NON AVENDO PIU' IL DIRITTO DI CONTRATTARE IL LAVORO, ANDRA' A MENDICARLO, LO FARA' SEMPRE DI PIU'... UNO SCHIAVO PERENNE, RICATTABILE COME LO SONO ORA CERTI PRECARI CHE HANNO PERSO IL DIRITTO AL LAVORO, COME LO SONO GLI EXTRACOMUNITARI, DOPO LO SAREMO TUTTI, INFATTI E' IL PROCESSO CHE GIA' STA AVVENENDO DA QUALCHE DECENNIO E CHE IL SISTEMA HA CREATO AD HOC ...
LA MERITOCRAZIA E' UNA CHIMERA, QUELLA E' UNA BALLA, PARENTOPOLI ESISTE DA SEMPRE, ESISTE OVUNQUE, ANZI DI PIU' ALL'ESTERO CHE DA NOI ...
PIUTTOSTO, LAVORIAMO TUTTI QUANTI PER SOSTENERE E FAR AUMENTARE GLI STIPENDI DEI LAVORATORI POVERACCI E PER DIFENDERE I LORO SACROSANTI DIRITTI A VIVERE DEGNAMENTE, AL POSTO CHE PENSARE DI LICENZIARE E DI SOGNARE L'ISOLA CHE NON C'E', O MEGLIO, C'E' PER CHI COMANDA E PER CHI, INCAUTAMENTE, APPOGGIA TALI TESI LIBERTICIDE...

PAOLO: Il risultato di questa politica del lavoro durata nei decenni è la perdita di dignità di tutte le categorie di lavoratori, anche di quelle dirigenziali. Ovverosia:
- la maggior parte dei lavoratori fa lavori che non sono adatti a loro;
- la maggior parte dei lavoratori accetta di essere sottopagata;
- la maggior parte dei lavoratori pur di lavorare accetta anche umiliazioni e trattamenti disumani;
- spesso si sente dire “non ho lavoro, quindi non ho dignità”; i valori massonici del lavoro infatti hanno instillato nella gente l’idea che un disoccupato non abbia dignità: a ciò contribuisce anche il demenziale detto, accettato da tutti, che “il lavoro nobilita l’uomo”; brocardo che non so chi l’abbia inventato, ma certamente doveva essere un imbecille.
- poliziotti, carabinieri, magistrati, fanno il loro lavoro non per missione di vita, come dovrebbe essere, ma dando la prevalenza allo stupendio, ai problemi di mobilità, di avanzamento di carriera, ecc.
- i datori di lavoro sono costretti dalla dissennata legislazione italiana ad assumere lavoratori in nero, sottopagarli, ecc.
- Nella massa delle persone si instillano concetti distorti; ad esempio non è raro sentir lodare una persona con la frase “è un gran lavoratore, lavora tutti i giorni anche dodici ore al giorno” come se questo fosse un pregio. E ci si dimentica che chi lavora dodici ore al giorno non ha tempo per i figli, per riflettere, per evolvere. Anche Pacciani, infatti, per dare di sé un’immagine positiva, al processo sul mostro di Firenze disse che era “un gran lavoratore”.
Tutto questo sistema fa si che il cittadino sia un docile e remissivo strumento del sistema in cui viviamo, ove la frusta è stata sostituita dallo spauracchio della perdita del lavoro.

MDD: QUESTA E' LA CONSEGUENZA DI AVER TRADITO L'ARTICOLO 1, CIOE' DI AVERLO IMPOVERITO E STRUMENTALIZZATO A FAVORE DEL SISTEMA ...
NEGLI ULTIMI DECENNI, COME DICI TU, HANNO OPERATO ALLA DISTRUZIONE DEI DIRITTI DEI LAVORATORI, NON CERTO HANNO AUMENTATO IL LIVELLO QUALITATIVO E QUANTITATIVO DEL LAVORO, COME BENE PRIMARIO PER UNA GIUSTA REALIZZAZIONE E PARI DIGNITA' DI E FRA UOMINI LIBERI ED INDIPENDENTI ...
ORA, CON LA GUERRA DICHIARATA A QUESTO GRANDE DIRITTO COSTITUTIVO, SI SONO IMPOVERITE E RESE RICATTABILI E ANCOR DI PIU' SFRUTTABILI LE MASSE DEI LAVORATORI ...
NON IL CONTRARIO !!!
IL PROBLEMA NON E' IL DIRITTO AL LAVORO, MA LA SUA ELIMINAZIONE PER PARIFICARCI ALLA CINA E ALLA RUSSIA, ED ANCOR PRIMA AGLI STATI UNITI ...
E' LA GLOBALIZZAZIONE VERSO IL BASSO SENZA LA GLOBALIZZAZIONE DEI DIRITTI, CHE RENDERA' IL LAVORATORE, O MEGLIO L'UOMO, UNO SCHIAVO RICATTABILE SENZA VOCE, MA SOLO CON PADRONI SEMPRE PIU' LIQUIDI ED EVANESCENTI ...

PAOLO: E non a caso nel campo di concentramento di Auscwitz compariva una scritta all’entrata: arbeit macht frei. Il lavoro rende liberi.
Più o meno lo stesso concetto contenuto nell’articolo 1 della nostra Costituzione.

MDD: QUESTA LA PRENDO COME UNA SIMPATICA PROVOCAZIONE !!! 
:-)




HASTA...

venerdì 17 dicembre 2010

Le mie congetture e speculazioni sul caso Yara Gambirasio ... di Betty Galanti


Purtroppo non seguendo la tv mi perdo sicuramente la maggior parte dei segnali lanciati da questa ipotetica RR nel caso Gambirasi. Ho dato giusto un occhio ad una articolo, e ho trovato elementi simbolici collegati alla storia molto interessanti. Articolo banale pubblicato da libero.it., dal quale ho estratto gli elementi per la mia speculazione.
La mia tesi è che anche l’omicidio di Yara sia di natura rituale-massonica da addebitarsi alla confraternita dei Rosa Rossa.

Innanzitutto i numeri di questa storia, che cito non in ordine di importanza ma nell’ordine in cui sono apparsi nell’articolo letto.
Il 22 (gli anni del sospettato)che essendo un multiplo del 11 è un numero rosa rossa.

360 (indagini a 360 gradi) =3+6+0=9 il numero che nella ghematria ebraica rappresenta la lettera TET, che è l’utero, ma che di contro rappresenta la fine che coincide con l’inizio, ossia il ciclo, per chiarirvi le idee come il verbo greco teleutai che significa INIZIARE ma che deriva dalla parola TELOS che significa paradossalmente FINE.
Perché la fine di qualcosa è anche l’inizio di un’altra. UNA sorta di MORS TUA VITA MEA. Infatti se il nove, TET, rappresenta l’utero e quindi l’inizio della vita, non dimentichiamo che CRISTO è morto all’ora NONA.
Così come l’inizio di tutto è descritto nella bibbia dalla parola BARA’ (CREO’) e finiamo la nostra vita dentro una BARA. Il numero NOVE, inoltre, deriva dal numero 90 (9+0) e il novanta è il valore numerico della lettera TSADE, che rappresenta la GIUSTIZIA, (dalla parola TSADEK).
Quindi questo “mors tua vita me” sa tanto di regolamento di conti, è stata fatta GIUSTIZIA.
Ritroviamo questo elemento nel fatto che il nove è legato anche alla NONA sephira’, quella di YESOD(il fondamento) chiamata anche TSADDIQ, cioè il GIUSTO. COINCIDENZE? MAH!

Torniamo a noi.
7800, il numero degli abitanti di Brembate (Wikipedia invece dice 7746, che potevano arrotondare a 7750, ma invece nell’articolo arrotondano a 7800) dove il 7 è uno dei numeri RR per Eccellenza e l’8 pure (perché secondo quegli ignoranti degli RR rappresenta la giustizia, essendol’8° lama dei tarocchi la rappresentazione di questa.
Ma i veri simbolisti o esoteristi con i tarocchi si puliscono il…), e comunque torna una volta ancora LA GIUSTIZIA.
13, gli anni di Sara, numero anche questo RR.
26 (giorno di sparizione) 2+6=8 ancora una volta Giustizia
11 mese di sparizione, come ho precedentemente detto 11 e i suoi multipli sono molto cari ai RR

E qui, stando all’articolo che ho letto su libero.it i numeri terminano.
In compenso c’è una rassegna di nomi niente male.
Innanzitutto la stessa YARA ha un nome fortemente appetibile perché ha la stessa struttura di YWHW, quello che volgarmente viene chiamato GEOVA.
Anagrammando la parola YARA viene fuori ARYA, che significa LEONE, cioè la tribu di GIUDA, e dove ci sono agganci alla Vecchio Testamento e alla tradizione giudaica la rosa rossa sguazza.

Inoltre il LEONE compare per la prima volta nel versetto GENESI 49( in Gen. 49-9 “Tu Giuda sei un LEONCELLO quando torni dalla PREDA) , un versetto che collego assolutamente alla rosa rossa perché vengono enunciati i tre colori dei rosa croce ROSSO, VERDE, BIANCO cioè CARITA’, SPERANZA, FEDE.(Genesi 49 10-12: Lo scettro non si dipartirà da GIUDA….
Egli lega la vite alla VITE (VERDE) il suo puledro e alla vite pregiata il figlio della sua asina, lava il vestito con il VINO(ROSSO) e i panni nel sangue dell’uva.
Ha gli occhi ROSSI per il vino e BIANCHI DENTI per il latte).
Inoltre questo verso è carissimo alla Massoneria (per passare di alcuni gradi iniziatici ci giurano sopra), lo stesso GEORGE WASHINGTON è stato ritratto in una statua mentre giura sulla Bibbia passo genesi 49). Sempre in 49-10 si parla del Messia (detto qui SHILO’) e i cristiani la considerano una profezia della venuta di CRISTO, abbiamo quindi l’elemento SACRIFICALE. (che poi è pure dato dal VINO, specie eucaristica insieme al pane).
Il numero 49 è di particolare eccellenza per i Rosa Rossa essendo il numero dei petali della Rosa Rossa appunto (così nche il 77, perché 7*7=49 e di conseguenza il 7.
Il cellulare della ragazza tra l’altro si è spento alle 18 e 49).

Il Leone E’ il simbolo del sole, dell’oro, della luce, del verbo, della sovranità e della forza/potenza. Ma Questo animale rappresenta anche la giustizia (i leoni del trono di Salomone), simbolo del Cristo (che si è SACRIFICATO) La potenza del leone comporta anche un aspetto negativo: la sua istintualità, la sua irascibilità spesso incontrollata, l’avidità.(I rosa rossa sono AVIDI di potere e Soldi).
Inoltre il Leone rappresentando CRISTO ci porta alla CROCE (dai rosaCROCE nasce la scheggia impazzita dei ROSAROSSA)
Nel cristianesimo rappresenta la RESURREZIONE, perché questo credono questi pazzi, che chi sacrificano resusciterà, ma soprattutto che loro avranno la vita eterna (vedi HITLER, che credeva uccidendo 6MILIONI di Ebrei di VIVERE IN PERPETUO).
Ed ecco che il pm si chiama LETIZIA RUGGERI, cioè la GIOIA di RUGGIRE.

Arrestano a SANREMO il secondo sospettato, SANREMO città dei FIORI, richiamo al GIGLIO e alla ROSA ROSSA, i fiori simbolo della RR.
Arriviamo a Guido CORNA assessore che coordina (GUIDA) le indagini (o le depista?).
Sul simbolismo delle corna il caro vecchio Guénon ha scritto pagine e pagine…
Fin dalla preistoria, il corno appare associato alla divinità, sia come raffigurazione, sia come offerta sacra. Torna il motivo del sacrificio.
Poiché questi bravi signori sacrificano spesso alla loro dea ISIDE, guarda caso le corna sono associate proprio ad Astante e Ishtar, cioè il corrispettivo di ….ISIDE.
Secondo René Guénon la parola cornus sarebbe connessa con l'appellativo Karneios di Apollo e con il nome del dio Kronos, attraverso una radice KRN che avrebbe il significato di "potenza".

Ancora la FORZA e la POTENZA in ebraico GEVURAH , la quinta sephirà chiamata anche DIN cioè GIUDIZIO!!!! Quel GIUDIZIO senza misericordia che piace tanto al D-o del vecchio testamento. Nell’Apocalisse, invece, le corna rappresentano LA BESTIA, ossia SHATAN.
Sottolineo che KRONOS sarebbe Saturno, il D-o che ha DIVORATO i SUOI FIGLI.
E che KARNEIOS è il D-o del Karn, cioè del luogo ELEVATO, cioè sta SOPRA, come BREMBATE di SOPRA o qualche altro paesello del circondario (MAPELLO DI SOPRA etc etc)
Viene dalla parola CAIM celtica che significa TUMULO DI PIETRE (e quindi ricorda l’altare sacrificale ma anche la tomba o il pozzo della povera Sara, nonché il pozzo del GIURAMENTO di Giacobbe e Isacco), dove invece in EBRAICO CHAIM significa VITA (in verità al plurale, significa LE VITE).

Segue le indagini il carabiniere Roberto Tortorella, quasi omonimo di ENZO TORTORA, che viene considerato “Simbolo della tragedia della GIUSTIZIA italiana”, giustizia ingiusta e accanimento mediatico. Nonché CAPRO ESPIATORIO, quindi ancora il sacrificio.
Curioso come il nome YARA, che in persiano significa REGINA delle Acque (perciò credo sia nel fiume Brembo) ricordi SARA che significa Principessa.
Yara ha quindi un plusavalore rispetto a Sara Scazzi, da principessa a Regina, forse per la più giovine età o per la CERTA verginità. Anche in ebraico ha un tono importante , significa infatti Signora.
Vorrei fare notare che sulla pagina di libero la foto dell’articolo è molto strana.
Infatti riprende una ragazza , praticamente in primo piano che nulla c’entra, con giubbino ROSSO e calze ROSA, ROSA ROSSA.

Non dimentichiamo i cartelli posti davanti alla casa della ragazza, cioè OCCHIO PER OCCHIO DENTE PER DENTE, ancora una volta la GIUSTIZIA veterotestamentaria.
Tra l’altro potrebbe indurmi a pensare che la ragazza sia stata fatta a pezzi, infatti compaiono troppi nomi di parti anatomiche: l’iniziale del nome di yara il YOD, rappresenta la mano (YAD), il cognome la GAMBA (Gambirasio), quindi l’occhio (AYN) e il DENTE (SHIN).
L’occhio (AYN) e il DENTE (SHIN) formano la parola ASH, l’ASCIA per farla a pezzi? Oppure ASH in inglese CENERE, cenere era e cenere tornerà..
La cercano ora ad AMBIVERE, dove le VERE sono FEDI, che richiamano sempre il motivo della MANO (in senso nuziale) e quindi L’illibatezza.
L’hanno stuprata. Inoltre BIBERE significa in latino BERE, quindi l’hanno stuprata, forse fatta a pezzi (magari con un rasoio con cui ti RASI le GAMBE-GAMBIRASI) e gettata nell’acqua, simbolo anche questo di ISIDE.

sabato 11 dicembre 2010

LA CASA DEI ROTHSCHILD !!!


I collegamenti della dinastia ROTHSCHILD con la società globalizzata sono infiniti, e contemplano quasi tutti i campi umani conosciuti, dall'economia alle scienze, dalla politica alla cultura, dallo sport all' apparato bellico ...

E' incredibile e contemporaneamente semplice notare quanta informazione "libera" ci sia da reperire sul loro vasto IMPERO, che ora viene reso "pubblico" per confermare simbolicamente la loro potenza, come una firma, un sigillo reale e realmente plagiante ...
Il LORO mostrarsi sempre meno occulti, conferma il compimento dell' agenda della Sinarchia che pare approdare all'isola CHE NON C'E' ...

Ora, nell'epoca dell'accentramento del potere in ogni settore della società civile, la loro DINASTIA è presente ovunque, onnisciente ed ora anche NOMINABILE ...
Vengono citati con i loro nomi, perfino in alcuni videogiochi di new generation, ovviamente nella parte dei cattivi, perchè ora i loro intenti sono assai più palesi, si mostrano direttamente per quello che sono, perchè il sistema ora si dichiara per ciò che è senza più falsi pudori e quindi, MALVAGIO, composto da uomini MALVAGI che perseguono fini MALVAGI ...
I ROTHSCHILD, furono coloro che innovarono tecnologicamente il signoraggio bancario, adattandolo ai tempi, dettando l'agenda dei tempi moderni, furono coloro che finanziarono ed idearono i nuovi assetti politici e geografici dei futuri stati moderni, attraverso guerre, cambi di potere, rivoluzioni e controrivoluzioni, fino alle GUERRE MONDIALI, che avrebbero creato il presupposto della formazione dello stato di IS-RAEL, di una nuova europa e della spartizione del mondo sotto 2 superpotenze, ora in declino, avendo adempiuto alle fasi di passaggio strutturali geopolitiche per la formazione del NUOVO ORDINE MONDIALE, tanto sbandierato e paventato ...

I ROTHSCHILD sono la valuta, non hanno solo le banche, SONO LE BANCHE, e come amano dire scherzando negli incontri alla TRILATERALE, non hanno mai avuto una sola moneta in tasca, perchè LORO sono la moneta e dettano i parametri del mercato fittizio economico e finanziario, decidono il PIL di una nazione, il potere d'acquisto di una moneta di stato, aspetti tutti quanti oramai centralizzati dentro un vertice piramidale ad incastro, dove una società minore è contenuta da una più grande, come fossero MATRIOSKE, creando di fatto una MATRICE con i suoi dogmi assoluti, RELIGIOSI, dove il potere monetario, in realtà è solo una convenzione numerica creata ad hoc da coloro che la gestiscono, creando il PLAGIO EMOZIONALE per controllare 6 miliardi di persone ed assicurarsi il potere costituito AD LIBITUM ...

I ROTHSCHILD sono gli eredi dei TEMPLARI, e contemporaneamente gli innovatori di quest ordine SUPRA-MASSONICO, infatti sono legati da secolari stirpi di sangue, mescolati nel tempo a tutti i casati monarchici occidentali europei ma anche mediorentali ...
L'albero genealogico presenta infiltrazioni che risalgono fino al medioevo e si confondono nella nobiltà nera veneziana, torinese, napoletana, asheknazita, chazara, araba, merovingia, andando di fatto a controllare le stanze dei bottoni di ogni sistema da almeno 1000 anni a questa parte ...
Dalla nascita della massoneria speculativa nel 1717, i ROTHSCHILD prendono piede nella società allargandosi a macchia d'olio e sempre più velocemente, occupando e controllando tutti i settori nevralgici della stanza del comando ...
Contemporaneamente, controllarono la chiesa dal 1100 ad oggi, riservando al culto la missione di esercitare il PLAGIO EMOZIONALE sulle popolazioni inermi, oltre a quello politico e militare ...

I gesuiti, ebbero nelle loro fila, personaggi di primo ordine della dinastia dei ROTHSCHILD, anzi furono i loro agenti del culto e del plagio, la figura del sacerdote era il MEDIA dell'epoca, sostituiva le avanzate tecnologie odierne nell' esercizio simbolico e dogmatico dell'imago e del dogma assoluto rieducazionale ...
La chiesa fu il loro distretto del culto, con il compito millenario di cooptazione dello spirito/psiche, imprigionandolo di fatto nella matrice illusoria da loro confezionata ...

Il simbolismo estremo e più che palese, parla chiaro, LA CROCE TEMPLARE ROSSA SULLO SCUDO BIANCO, viene scientificamente veicolata attraverso tutti i loro sottordini massonici, religiosi, economici e mediatici !
Altro simbolo solare universale veicolato nei loro loghi, è il leone che rappresenta il sostituto avatar "moderno" dell'archetipo rettile ...
I ROTHSCHILD sono una delle 2 famiglie REALI CHE CONTROLLANO LA PIRAMIDE SINARCHICA, l'altra è la nota dinastia americana ashkenazita dei ROCKFELLER, oppure come dicono e sostengono alcuni, la loro succursale d'oltre oceano ...

I ROTHSCHILD controllano la Massoneria Inglese di Rito Scozzese, furono i TEMPLARI, oggi chiamati NEW-TEMPLARI, gli eredi dei ROSACROCE, i Cavalieri di Malta, crearono dall'interno la THULE per favorire i nazionalismi europei ed in Nazismo, il SOLE NERO, la ROSAROSSA proto sette massoniche paramilitari dell'occulto, controllano il servizio segreto del Vaticano e crearono l' OPUS DEI, finanziarono e fondarono lo stato di IS-RAEL, la NATO, la TRILATERALE, ed ora hanno forgiato il TRATTATO DI LISBONA, che ci attende alle porte, indirizzato verso un fascismo europeo che si sta consolidando sempre più dinnanzi ai nostri occhi increduli ed addomesticati ...

I ROTHSCHILD controllano i MEDIA, L'EDITORIA, LA TELEFONIA, nell'ordine, la CBS, CNN, SKY, MEDIA-SETH, RAI, ENDEMOL, MAGNOLIA, VODAFONE, WIND, TELECOM, IL CORRIERE DELLA SERA, LA STAMPA, REPUBBLICA, IL GIORNALE, LIBERO, LIBERATION, EL PAIS e tanti, tanti altri, poi la MONDADORI, FELTRINELLI, la SONY, l'UNIVERSAL, la WARNER e la DISNEY in comproprietà con i ROCKFELLER ...
Controllano la BAYERN e l'apparato militare di ogni stato occidentale e non, avendo creato i loghi delle forze dell'ordine di mezzo mondo nei secoli, avendole finanziate, e poi gli armatori e le tecnologie aereospaziali come la NASA, sempre in associazione con i ROCKFELLER ed il VATICANO, le centrali nucleari e le energie alternative, sono i fautori del nuovo ECHOSYSTEM e del verde che avanza assieme al drudico arancione, colori di passaggio e di trasmutazione alchemica di rosacrociana memoria, tanto utilizzati nel mondo politico, economico/bancario/finanziario ed anche culturale/mediatico ...

E per finire anche WIKILEAKS, la tanto lodata fonte "ALTERNATIVA GOSSIPARA", che serve alla distrazione di massa per destabilizzare, a secondo della convenienza politica, un sistema per trasmutarlo in ALTRO, o per stabilizzare un potere costituito ...
Accentrando su di se, il malcontento e PALESANDO lo scandalo POLITICO/ECONOMICO su vasta scala per farlo metabolizzare alle masse, abituandole alla presenza del SISTEMA DEL CERCHIO SOVRASTRUTTURALE, educandole ad accettarlo come realtà, come una sorta di TEST mediatico generalizzato ...
WIKILEAKS appartiene di fatto al gruppo ROTHSCHLID, è di sua proprietà e ciò fa capire che LORO controllano contemporaneamente, sia l'opposizione che la reazione dello status quo ...

Sono entrambe le voci, entrambe le squadre in campo, più l' arbitro ed i tifosi ...
La ROMA CALCIO, attraverso l'intermediaria UNICREDIT, è di LORO proprietà, ed infatti TOTTI lavora per la Vodafone, anch'essa appartenente allo stesso gruppo finanziario ...
Quindi un IMPERO a tutto tondo, globale ed invasivo, ramificato in tutti i gangli della società civile ed incivile!

Seguono alcuni collegamenti della dinastia dei ROTHSCHILD, con la politica e la cultura italiana ed internazionale, tratti da un articolo di Renzo Minari, in parte rielaborati e riassunti dal sottoscritto.

ROTHSCHILD E DERIVATI:

Berlusconi ha fatto parte della P2 organizzata dai Servizi Segreti e gestita da Andreotti (tramite Gelli) per conto di Kissinger e più in alto dalla Trilaterale.

Kissinger, è un uomo di casa Rothschild.

■Questa fazione sinarchica è direttamente collegata ai Cavalieri di Malta, che gestiscono il FMI.

■La mafia e alcune Multinazionali chiudono il cerchio sovrastrutturale.

■Dall’altra parte, la finta opposizione è stata creata attraverso i finanziamenti del Consigliere (CdA) di Banca Rothschild Carlo De Benedetti (il quale ha Colaninno come braccio destro – Colaninno gestisce gente come Casaleggio [manager e gestore di Grillo] ).

■Alcune Corporation e la Massoneria deviata hanno un ruolo molto importante anche in questo caso, dato che i leader di tale schieramento hanno TUTTI avuto a che fare con indagini massoniche: Prodi durante il rapimento Moro, Veltroni ed i Cavalieri di Malta, Napolitano con le onorificenze massoniche acquisite, la Casaleggio che “unisce” la massoneria con Di Pietro e Grillo.

Fini si arruolò tra le fila dei Rothschild quando fù finanziato da loro stessi a metà anni novanta (durante un tour europeo) tramite un dipendente della Banca Rothschild di nome Sir Derek Thomas.

Di Pietro dal ’90 al ’92 passò quasi 2 anni ad apprendere tecniche politiche da Michael Leeden (un Neocon con strettissimi collegamenti con i vertici della CIA che fù indagato per la strage del 9/11), quest ultimo è l’ideatore delle rivoluzioni colorate come quella arancione in Ucraina, la verde in Iran, la Viola in Italia (il popolo viola è collegato al magnate George Soros) e tantissime altre …

■E intanto persone come Tremonti (collaboratore di grandi banchieri, Bilderberg e Aspen Institue), Frattini (pro Sion), Letta e altri, continuano ad attuare politiche a favore dei Rothschild.

Prodi (BCE) aveva come braccio destro l’ex cestista Angelo Rovati il quale si è da poco dimesso da dipendente della Banca Rothschild affermando che comunque resterà sempre un fedelissimo.

Casini segue le ideologie del suocero Caltagirone (azionista BdI come lo sono Berlusconi e De Benedetti) il quale ha entrambi i piedi nel Vaticano (Vaticano di proprietà dei Rothschild da almeno 150 anni).

Bertinotti sottostava agli ordini dei D’Urso ed in particolare a Mario D’urso (uno dei migliori amici di Jacob de Rothschild).

■La Lega Nord si è unita in campo europeo in un gruppo che è presieduto da Francesco Speroni (Lega Nord) e da Nigel Farage (UKIP) – Nigel Farage fà parte del UKIP (Partito per l’Indipendenza del Regno Unito) voluto e fondato dai Rothschild attraverso James Goldsmith (discendente della dinastia dei Banchieri Goldsmith, è cugino di jacob de Rothschild ed era considerato uno della Famiglia).

Henry Kissinger (amico e stretto collaboratore di Andreotti) è un assiduo frequentatore delle ville dei Rothschild, è stato condannato per genocidio da un Tribunale Europeo e non può entrare in europa altrimenti verrebbe arrestato, è stato il mandante dell’assassinio di Aldo Moro secondo la moglie di Moro stesso (Moro non era un santo ma fece stampare le 500 lire di carta esenti da signoraggio, non sottostava ad ordini precisi inviati dagli USA e stava per creare un potente Movimento di Centrosinistra non controllabile) e lo fece infiltrando agenti CIA nelle brigate rosse.

■Kissinger ebbe come assistente Lapo Elkann mentre il fratello John è l’erede di Gianni Agnelli (Nobiltà Nera che ha tra le fila anche Montezemolo ed è controllata dai Rothschild) ed inoltre Vice Presidente dell’Italian Aspen Institute, Bilderberg e frequenta i Rothschild, sposato con la sorella di Beatrice Borromeo, Lavinia, la quale Beatrice collabora da tempo con Travaglio e si reputa una del Popolo Viola.

■La Famiglia Borromeo è una famiglia nobile ed importante:Beatrice (anche ex collaboratrice di Santoro ad Anno Zero) è fidanzata con l’erede del principato di Monaco e figlio di Carolina di Monaco (l’attuale erede al trono Pierre Casiraghi), Lavinia è sposata con John Elkann e l’altra sorella, Isabella, è la moglie del Proprietario del Gruppo API, Ugo Maria Brachetti Peretti.

■Nel 2002 Rutelli s’incontrò con Blair, Clinton ed altri sul tema «Building new coalitions», costruire nuove coalizioni. Un ritiro blindato, tre giorni di seminario alla Hartwell House. Anfitrione della cena il barone e banchiere Evelyn de Rothschild.

Saviano, co-conduttore del programma Vieni Via Con Me (prodotto dalla Endemol di Berlusconi), si dichiara apertamente a favore del Movimento Sionista Israeliano genocida!
L’Israele che conosciamo ora è una creazione (in tutti i sensi) dei Rothschild.

lunedì 6 dicembre 2010

BILDERBERG VARIATION ...

-David Rockefeller-


Con "Bilderberg" ci si riferisce a una 
riunione internazionale, per lo più annuale, a cui partecipano più di cento personaggi della politica e finanza mondiali, esclusivamente su invito.
Sono invitati anche alcuni nomi di rilievo del giornalismo internazionale, come direttori o editorialisti di alcune fra le testate più diffuse americane ed europee (anche italiane).

Il gruppo prende il nome dall'hotel della loro prima riunione, avvenuta nel1954: l'Hotel Bilderberg a Oosterbeek, in Olanda, dove una settantina di alte personalità si incontrarono il 24 maggio. 

La riunione si tenne, così come avviene ancor oggi, nel più stretto segreto, dietro una cortina di silenzio mediatico e privacy garantita da un servizio d'ordine d'eccezione.
Tra i 
fondatori del gruppo Bilderberg si annoverano:

Joseph Retinger, economista polacco di famiglia ebrea, cattolico, conosciuto come 'Sua Eminenza Grigia'. Fu tra i fondatori e segretario generale fino al 1952 dell'United European Movement presieduto da Winston Churchill e finanziato dall'ACUE (American Committee for United Europe). La visione di Retinger
 eracostruire un'Europa Unita per arrivare ad un Mondo unito in pace, guidato da Organizzazioni Sovranazionali che avrebbero garantito più stabilità ai singoli governi nazionali.

Bernard di Lippe-Biesterfeld, Principe d'Olanda (foto a destra),
 presidente del Bilderberg fino a quando nel 1976 diede le dimissioni per lo scandalo di una tangente da 1,1 milioni di dollari dalla Lockheed Corporation, per la vendita di aerei caccia all'aviazione olandese.
E' stato presidente del 
WWF (Worldwide Fund for Nature -vedi nota 1) dalla fondazione nel 1961 fino al 1971, ex affiliato al NSDAP (il partito nazista, tessera No. 2583009 del 1 maggio 1933) fino al suo matrimonio con la regina d'Olanda.
Secondo le rivelazioni della rivista Newsweek del 5 Aprile 1976, le 
attività di spionaggio di
 von Lippe a favore delle unità speciali delle SS (o Schutzstaffel) nella industria chimica IG Farben (la stessa che fabbricò lo Zyklon-B) sono documentate dalle testimonianze del Processo di Norimberga.
Nel dopoguerra assunse importanti posizioni nell'industria petrolifera, in particolare con la 
Royal Dutch Petroleum (Shell Oil) e nella Société Générale de Belgique.

- David Rockefeller,  referente per la sponda americana e presidente del gruppo dal 1976; direttore della Chase Manhattan Bank, membro del 
Council on Foreign R
elations (CFR), membro del Business Council e fondatore dellaCommissione Trilaterale.
Tra le sue dichiarazioni ricordiamo:
"
Siamo sull'orlo di una traformazione globale. Tutto ciò di cui abbiamo bisogno è la "giusta" crisi globale e le nazioni accetteranno il Nuovo Ordine Mondiale".
"
Il mondo è pronto per raggiungere un governo mondiale. La sovranità sovranazionale di una elite intellettuale e di banchieri mondiali è sicuramente preferibile all’autodeterminazione nazionale praticata nei secoli passati".
Torneremo a parlare di lui e delle sue nefaste azioni su questo blog.


In sostanza dunque stiamo parlando di un organismo decisionale a carattere sovranazionale, così come lo sono alcuni altri enti o gruppi di cui abbiamotrattato, come il CFR, la Commission on Global Governance e la WFA (World Federalist Association).
Nessuno di noi ha dato mandato a costoro di decidere le nostre sorti, anzi fino a poco tempo fa ben pochi conoscevano l'esistenza e il potere di questi gruppi sovranazionali.
Non vedo dunque perché mai queste 
menti illuminate si siano arrogate il diritto di pilotare a loro piacimento gli eventi mondiali e di conseguenza la vita, e la morte, di miliardi di persone.

Ma passiamo oltre, perché ci sono altre informazioni interessanti e preferisco concentrarmi sui dati di fatto piuttosto che sulle mie opinioni personali.

Ogni anno, lo Steering Commettee, il ristretto gruppo che gestisce gli incontrisegreti del Bilderberg (tra cui spiccano molti nomi di re e principi europei), invita un certo numero di personaggi legati al mondo della finanza, dell'economia e della politica a livello mondiale.
Gli incontri si tengono ogni volta in un Paese diverso: quest'anno è toccato allaTurchia.

L'ultima riunione tenutasi in Italia risale al 2004, quando politici, banchieri e altri personaggi, legati per esempio alla 
Rothschild Europe e alla Goldman Sachs, si incontrarono a Stresa, sul Lago Maggiore.
Non si accede alle riunioni del Bilderberg senza invito, e non sono previste conferenze stampa ne' tantomeno vengono stilati precisi rapporti finali degli incontri.
Qualche giornalista può riuscire ad ottenere informazioni, ma non certo perché si presenta nella hall dell'hotel di turno e intervista i partecipanti... La security non fa sconti, anzi.

Diamo un'occhiata alla lista parziale dei partecipanti stilata da 
Daniel Estulin, riferita all'incontro tenutosi dal 31 maggio al 3 giugno 2007 a Istanbul(Turchia): citerò tutti i nomi italiani che compaiono, più qualche altro interessante nominativo. Partecipanti italiani al Bilderberg 2007 secondo la lista di Daniel Estulin:

-
Franco Bernabé, Vice Chariman, Rothschild Europe

-
John Elkann, Vice Chairman, Fiat S.p.A

-Mario Monti, President, Universita Commerciale Luigi Bocconi

-
Tommaso Padoa-Schioppa, Minister of Finance

-
Giulio Tremonti, Vice President of the Chamber of Deputies

Ecco ora una selezione di altri interessanti nomi:

-
Henry A. Kissinger, Chairman, Kissinger Associates (USA) (foto a destra -vedi nota 3)

-David Rockefeller (USA)-Robert B. Zoellick, Deputy Secretary of State (USA) (attualepresidente della Banca Mondiale)
-José M. Durão Barroso, President, European Commission(Portugal/International)
-Timothy F. Geithner, President and CEO, 
Federal Reserve Bank of New York (USA)
-Nicolas Beytout, Editor-in-Chief, Le Figaro (France)-Paul A. Gigot, Editor of the Editorial Page, The Wall Street Journal (USA)
onald E. Graham, Chairman and CEO, 
The Washington Post Company (USA)
-Victor Halberstadt, Professor of Economics, Leiden University; 
Former Honorary Secretary General of Bilderberg Meetings (the Netherlands)
-Jaap G. Hoop de Scheffer, 
Secretary General, NATO (the Netherlands/International)
-Josef Joffe, Publisher-Editor, 
Die Zeit (Germany)
-Anatole Kaletsky, Editor at Large, 
The Times (UK)
-Frank McKenna, Ambassador to the US, member 
Carlyle Group (Canada)
-Craig J. Mundie, Chief Technical Officer Advanced Strategies and Policy,
Microsoft Corporation (USA)
-Peter D. Sutherland, Chairman, BP plc and 
Chairman, Goldman Sachs International (Ireland)
-Jean-Claude Trichet, 
Governor, European Central Bank(France/International)
-John Vinocur, Senior Correspondent, 
International Herald Tribune (USA)
-Martin H. Wolf, Associate Editor and Economics Commentator, 
The Financial Times (UK)
-Adrian D. Wooldridge, Foreign Correspondent, 
The Economist


Diamo invece uno sguardo ai partecipanti italiani dal 1982 al 2000: questi personaggi sono stati invitati almeno una volta alle riunioni segrete del Bilderberg.
Romano Prodi, Prof of Industrial Economics, Univ of Bologna (membro dello Steering Committee del Bilderberg, Presidente UE, attuale Presidente del Consiglio italiano, consulente 
Goldman Sachs)
Mario Monti, Commissioner ; ex-Bocconi Univ; ex-Banca Commerciale Italiana
Umberto Agnelli, Chair IFIL - Finanziaria di Partecipazioni SpA
Stefano Silvestri, Istituto Affari Internazionali; former Undersecretary of Defence
Paolo Zannoni, Vice President, Fiat SpA
Renato Ruggiero, Vice-Chair, Schroder Salomon Smith Barney; ex-WTO, ex-Trade Mnstr
Giovanni Agnelli, Honorary Chairman, Fiat SpA
Alfredo Ambrosetti, Chairman, Ambrosetti Group
Franco Bernabè, Special Rep. of Italy for Reconstruction Initiatives in the Balkans (attualmente presidente e azionista di maggioranza di FB Group, vice presidente di Rothschild Europe, consigliere d’amministrazione di PetroChina. Tra il 1998 e il 1999 è stato amministratore delegato di Telecom Italia, tra il 1992 e il 1998 amministratore delegato dell'Eni)
Emma Bonino, Member of the European Commission
Giampiero Cantoni, Chairman, Banca Nationale del Lavoro
Luigi Cavalchini, Permanent Representative to the European Union
Innocenzo Cipolletta, Director General, Confindustria (attualmente presidente delle Ferrovie dello Stato)
Mario Draghi, Treasury Director (attualmente Governatore della Banca d'Italia)
Paolo Fresco, Chairman, Fiat S.p.A.
Francesco Giavazzi, Professor of Economics, Bocconi University, Milan
Giorgio La Malfa, National Secretary, PRI (nell'ambito del "processo Enimont" ha subito una condanna definitiva a 6 mesi e 20 giorni per finanziamento illecito)
Rainer Masera, Director General, I.M.I. S.p.A.
Gianni de Michelis, Minister of Foreign Affairs (attualmente segretario nazionale del Nuovo PSI)
Tommaso Padoa-Schioppa, Member of the Executive Board, European Central Bank (attualmente Ministro dell'Economia e delle Finanze. E' stato direttore generale per l'economia e la finanza dell'Unione Europea e vice direttore generale della Banca d'Italia. Dal 1998 al 2006 ha fatto parte del consiglio di amministrazione della Banca Centrale Europea)
Alessandro Profumo, CEO, Credito Italiano
Gianni Riotta, Deputy Editor, La Stampa
Virginio Rognoni, Minister of Defence
Sergio Romano, columnist, La Stampa, former Italian Ambassador to USSR
Carlo Rossella, Editor, Editrice La Stampa S.p.A. (poi direttore del TG5)
Domenico Siniscalco, Prof. Econs; Director of Fondazione ENI Enrico Mattei (Ministro dell'Economia e Finanze succeduto a Tremonti)
Barbara Spinelli, Editorialist and European Correspondent, La Stampa, Paris (e compagna di Tommaso Padoa-Schioppa)
Ugo Stille, Editor-in-Chief, Corriere della Sera
Giulio Tremonti, Member of the Finance Commission, Chamber of Deputies (è stato vicepresidente del Consiglio dei Ministri e ministro dell'Economia e delle Finanze)
Marco Tronchetti Provera, Executive VP and CEO Pirelli SpA (Presidente di Telecom dal 2001 al 2006)
Walter Veltroni, Editor, L'Unità (attuale sindaco di Roma)

Ricordiamocene, quando questi signori intoneranno di nuovo l'inno del buon cittadino che deve votare, e la retorica della "stampa libera" italiana.

A proposito di stampa, ecco cosa capitò al giornalista inglese C. Gordon Tether.
Il 6 maggio del 1975 scrisse in una colonna del Financial Times:"Se il gruppo Bilderberg non è una cospirazione di un qualche tipo, è condotta in modo da darne un'imitazione notevolmente buona".

L'anno seguente, il 3 marzo 
1976, scrisse:"Il Bilderberg ha insistito sempre sul coprire i loro incontri nella 
più strettasegretezza. Fino ad alcuni anni prima, questo è stato realizzato a tal punto che il loro conclave annuale è stato totalmente ignorato dalla stampa mondiale. Nel più recente passato, questo velo è stato alzato quel tanto che bastava perché oggi si sappia che quelle riunioni stavano avvenendo. Ma è rimasto in vigore il divieto totale di segnalare che cosa avviene... Ogni "complottista" che tiene d'occhio gli eventi legati al Bilderberg, continuerà a chiedere perché, se c'è così poco da nascondere, ci si sforzi tanto a nasconderlo". (vedi nota 4)

Questo commento 
non apparve mai sulle colonne del 
Financial Times: fu censurato dall'editore Mark Fisher (membro della Commissione Trilaterale), mentre il giornalista fu licenziato dalla sua mansione di columnist nell'agosto dello stesso anno. 
Sempre sulla "stampa libera", segnalo questa dichiarazione del giornalista John Swinton: "Prostitute intellettuali"
Torniamo al Bilderberg, perché a questo punto potreste esservi fatti un paio di domande fondamentali:

1. Perché, nonostante il fatto che queste riunioni siano segretissime, da qualche tempo sembra che il gruppo Bilderberg non si preoccupi più di tenere nascosto il fatto stesso della sua esistenza?
2. E queste persone che vi partecipano, sono i reali manovratori del mondo?

Rispondo a queste domande secondo quanto ho appurato finora:

1. 
Perchè questi gruppi di potere stanno emergendo pubblicamente? Perché siamo giunti al "Finale di Partita": quando non è più necessaria una segretezza estrema perché non vi è più alcun inganno negli intenti dei pezzi chiave in posizioni strategiche.
Provate a farci caso: fino a non molto tempo fa, anche su internet erano sconosciute ai più realtà come il Bilderberg o il 
Bohemian Grove, mentre ora si inzia a parlarne anche in Italia senza troppi problemi.
Potrebbero essere due le motivazioni principali:
(A) perché tanto ormai il loro potere è così consolidato che non temono rovesciamenti di sorta;
(B) perché si sta spingendo a una "
normalizzazione" di questi gruppi di potere sovranazionale, cioè si vuole assuefare la gente all'idea che queste dinamiche siano del tutto normali; e anzi, addirittura che sia cosa buona e giusta che un ristretto manipolo di menti illuminate, nemmeno conosciute dalla gente, guidi gli eventi mondiali ("per il nostro bene", of course, perché le persone sono bestie selvagge incapaci di badare a sè stesse... Assioma indimostrato su cui il potere fonda la propria esistenza).

2. I partecipanti al Bilderberg non sono i "grandi manipolatori": rappresentano invece il "braccio" dei veri manipolatori, quello finanziario e politico. Sono cioè coloro che "ci mettono la faccia", portati al potere quando serve e destituiti quando non servono più.
Non credo neppure che i "
burattinai" siano i vari Rockefeller o Kissinger: anch'essi sono manovrati, da qualcuno di cui non credo conosceremo mai la faccia, anche se comunque stanno vicino al vertice della piramide di potere.
Resta il fatto che il Nuovo Ordine Mondiale ha già preso il suo avvio, in silenzio, un gradino per volta, attraverso una serie di 
gruppi di potere sovranazionaliche eseguono precise direttive dall'alto, ognuno nel proprio ambito di competenza (competenza e ambito che si sono presi senza chiedere nulla a nessuno, auto-nominandosi guide illuminate per il bene dell'umanità...)


Daniel Estulin, che ho citato più sopra, ha redatto un report dell'incontro del Bilderberg in Turchia, che si può leggere in inglese sul suo blog:Bilderberg 2007 Final Report, part 1
Una parte di questo report è stata tradotta in italiano da "Alcenero" e si può leggere su Come Don Chisciotte:
Prime conclusioni del Bilderberg 2007
Consiglio la lettura dell'originale inglese perché molto più ricca di informazioni.


Note:

1. Il successore del Principe d'Olanda alla guida del WWF fu il 
Duca Filippo di Edimburgo, il quale sosteneva con forza il progetto di depopolazione mondiale(leggi: genocidio di massa), ed ebbe a dichiarare idee di questo tenore:"Non puoi tenere un gregge che non riesci a nutrire. In altre parole la conservazione può esigere la cernita e l’eliminazione per mantenere l’equilibrio tra il numero di ciascuna specie in rapporto ad un dato habitat. Mi rendo conto che si tratta di un argomento scottante, ma resta il fatto che l’umanità è parte del mondo vivente".
"
Nel caso in cui mi reincarnassi, mi piacerebbe tornare sottoforma di un virus mortale, in modo da poter contribuire in qualche modo a risolvere il problema della sovrappopolazione".

Non c'è che dire, il WWF è proprio stato fondato e guidato da veri paladini dell'umanità.
E sempre sulla depopolazione, ecco due link dove ritroviamo, guarda caso, sempre gli stessi nomi: "
Un nuovo genocidio" -- "Con la scusa dell'Ambientalismo. Progetti di sterminio".

2. Consulta la cronologia per seguire i più importanti eventi in cui sono implicati David Rockefeller e la Fondazione Rockefeller:
Cronologia del Nuovo Ordine Mondiale (4)
Cronologia del Nuovo Ordine Mondiale (5)
Cronologia del Nuovo Ordine Mondiale (6)
Cronologia del Nuovo Ordine Mondiale (7)

3. "Quello che ogni uomo teme è l’ignoto. Quando questo scenario si presenta si rinuncia volentieri ai propri diritti in cambio della garanzia del proprio benessere assicurata dal Governo Mondiale" (Henry Kissinger, Evian, Francia, 1991)Anche di Kissinger ci occuperemo più estesamente nei prossimi giorni.
Per ora potete dare un occhio a questi link:
Il Trattato di Westfalia, Kissinger e il Nuovo Ordine Mondiale
Cronologia del Nuovo Ordine Mondiale
Tra l'altro, il papa Benedetto XVI ha recentemente chiesto proprio a questo cospiratore e assassino patentato di assumere il ruolo di 
consulente politico del papa...

4. Ecco gli 
originali in inglese:"If the Bilderberg Group is not a conspiracy of some sort, it is conducted in such a way as to give a remarkably good imitation of one." "The Bilderbergers have always insisted upon clothing their comings and goings in the closest secrecy. Until a few years back, this was carried to such lengths that their annual conclave went entirely unmarked in the world's press. In the more recent past, the veil has been raised to the extent of letting it be known that the meetings were taking place. But the total ban on the reporting of what went on has remained in force....Any conspiratologist who has the Bilderbergers in his sights will proceed to ask why it is that, if there is so little to hide, so much effort is devoted to hiding it."



TRATTO DA " NUOVO ORDINE MONDIALE " ...